Oms, a rischio 80% popolazione mondo per malattie da insetto

 
Oltre l'80% della popolazione mondiale è a rischio di contrarre un'infezione da insetti, il 40% anche due o più malattie. Zanzare, mosche e zecche possono trasmettere infezioni, come malaria, filiriasi linfatica, leishmania, malattia di Chagas, di Lyme ed encefalite. Per farvi fronte l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha deciso di mettere tra le sue priorità il controllo degli insetti, con un Piano di risposta globale. I principali insetti vettori di malattie, come zanzare, mosche e zecche, uccidono ogni anno più di 700mila persone, e le popolazioni più a rischio sono quelle che vivono in povertà nelle aree tropicali e subtropicali. L'aumento di viaggi e commerci internazionali, la modifica dell'agricoltura e i cambiamenti ambientali hanno fatto aumentare la diffusione di questi insetti, mettendo a rischio sempre più persone. Il piano dell'Oms vuole ridurre la mortalità per le malattie da insetto del 75% e l'incidenza del 60% entro il 2030, per prevenire epidemie. 
 

I vostri Feedback!


Non compilare questi campi